Smettere la pillola anticoncezionale

La decisione di interrompere la pillola anticoncezionale può scaturire dalle situazioni più diverse: dalla voglia di un concepimento alla necessità di disintossicare il proprio corpo dagli ormoni artificiali.

Ad ogni modo, smettere l’assunzione del contraccettivo può portare con sè diverse conseguenze più o meno problematiche, che dipendono anche dal periodo di tempo per il quale la pillola è stata assunta ma che, in ogni caso, sono strettamente personali e variano da donna a donna.

Quando una donna decide di interrompere la pillola, una delle prime domande che si pone è: “Quando mi tornerà il ciclo?”. Non esiste una risposta uguale per tutte: il ciclo potrebbe presentarsi regolarmente dopo i canonici 28 giorni, ma potrebbe anche saltare di uno o due mesi. Continue reading »

Sindrome dell’ovaio policistico: cos’è, quali sono i sintomi e il perchè della pillola anticoncezionale

La sindrome dell’ovaio policistico, nota anche come policistosi ovarica, micropolicistosi ovarica, sindrome di Stein-Leventhal, è una condizione patologica di natura endocrina e metabolica che colpisce tra il 5 e il 10 per cento della popolazione femminile in tutto il mondo, guadagnandosi così il primo posto tra le affezioni ginecologiche in età fertile. La complicanza maggiore che si può manifestare nelle donne che presentano la suddetta sindrome è l’infertilità.

Attualmente, la diagnosi di policistosi ovarica si basa sulla presenza di almeno due delle tre seguenti condizioni: Continue reading »