Olio di ricino per ciglia lunghe e forti

Notando negli ultimi tempi un’aumentata caduta delle ciglia mentre mi struccavo, ho deciso di ricorrere a uno degli oli principalmente utilizzati per la bellezza di ciglia e capelli: l’olio di ricino, che utilizzo da solo o combinato con un po’ di olio di oliva, noto per le spiccate proprietà nutritive. Il prodotto puó essere applicato con un cotton fioc o con lo scovolino di un vecchio mascara accuratamente pulito. Pulire lo scovolino del mascara è semplice, ma puó risultare complicato rimuovere ogni residuo dal contenitore. Vi consiglio, se possibile, di rimuovere la guarnizione del contenitore, la pulizia sarà molto piú semplice. Usate acqua calda e sapone ( io ho usato quello per i piatti ). Una volta pulito perfettamente scovolino e contenitore, versate l’olio di ricino, in quantità adeguate, nell’ex mascara. Se non riuscite a pulire il contenitore, potete in alternativa lasciare l’olio di ricino nella sua bottiglietta originaria, e applicarlo con lo scovolino, avendo cura di riporlo in un posto pulito e al riparo dalla polvere.

Io applico l’olio tutte le sere, dopo essermi struccata, sulle ciglia ancora umide, e da quando lo faccio noto una netta riduzione della caduta delle ciglia. Ovviamente i risultati non sono immediati, occorre costanza e pazienza. Applicate l’olio in quantità non eccessive, per evitare che cada negli occhi dandovi fastidio.

Ovviamente, poiché spesso la caduta delle ciglia spesso deriva da un trauma subito mentre ci strucchiamo, è importante abbinare al trattamento con olio di ricino una rimozione delicata e con prodotti specifici per il trucco occhi, evitando di strofinare eccessivamente, ma piuttosto tamponando delicatamente. Esistono appositi prodotti, come l’acqua micellare, che consentono una rimozione efficace e delicata del trucco, che non richiede di strofinare nè di risciacquare, rivelando inoltre una pelle morbida, luminosa e idratata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *