Il fondotinta: scegliere quello giusto

Il fondotinta rappresenta il cosmetico basilare per realizzare un make up perfetto, rendendo istantaneamente il nostro incarnato più omogeneo, uniforme e luminoso ed attenuando l’aspetto di rossori ed imperfezioni.
Quando andiamo a scegliere un fondotinta, prima ancora di preoccuparci della tonalità, dobbiamo individuare la tipologia più adatta a noi: esistono, infatti, diverse formulazioni di fondotinta, che vanno scelte, oltre che in base al gusto personale e all’effetto che si vuole ottenere, anche e soprattutto in relazione al nostro tipo di pelle.
Si distinguono essenzialmente tre tipologie di fondotinta: liquido, in mousse e minerale (in polvere).
Il fondotinta liquido è adatto alle pelli a tendenza secca, in quanto ha un effetto idratante maggiore rispetto alle altre formulazioni. Spesso contiene oli, il che lo rende inadatto alla pelle grassa.
Il fondotinta in mousse ha una texture particolarmente vellutata e morbida. È ideale per la pelle mista e permette di ottenere un effetto opaco, matt, impedendo al viso di lucidarsi nel corso della giornata.
Il fondotinta minerale, quindi in polvere, è sicuramente il più idoneo per la pelle grassa, mentre potrebbe rivelarsi troppo secco per le altre tipologie di pelle.
Per quanto riguarda la copertura, in linea generale, il fondotinta liquido offre una copertura maggiore rispetto alle altre formulazioni.
Una volta individuata la tipologia di fondotinta più adatta, bisogna scegliere la tonalità: questa deve essere il più possibile simile alla nostra carnagione. Non bisogna mai scegliere un fondotinta più scuro, per evitare un antiestetico distacco con il collo. Questo è un errore che commettono molte donne che presentano una carnagione molto chiara. Tuttavia, il fondotinta non serve a modificare il colore della nostra pelle, ma piuttosto ad esaltarlo e ad attenuare le imperfezioni e le discromie.
Per capire qual è la colorazione giusta, comunque, il segreto è solo uno: provare, provare e provare ancora. Il fondotinta non va provato, peró, sul dorso della mano, come spesso si tende a fare, perché quest’ultima non sempre riflette la carnagione del viso. È meglio provarlo sul lato della mandibola, vicino al collo: quando non notate differenza tra il punto in cui avete applicato il fondotinta e il resto della pelle, avrete trovato il colore adatto a voi.
Un’altra caratteristica da considerare nella scelta del colore del fondotinta è il sottotono della nostra pelle, che puó essere rosa, giallo o neutro. Spiegare cos’è il sottotono e, soprattutto, riuscire ad individuare il proprio, è tutt’altro che semplice. Innanzitutto, il sottotono non va confuso con la carnagione, che si modifica con l’abbronzatura e in conseguenza di altri fattori, come l’alimentazione o il fumo. Il sottotono è sempre lo stesso. Semplificando al massimo, possiamo immaginare la nostra pelle come se fosse composta da due strati: quello più superficiale è la carnagione, quello più profondo è il sottotono. Per capire quale sia il nostro sottotono non esiste una regola fissa; ci sono diverse tecniche, più o meno valide. Ad esempio, osservate le vene del polso alla luce del sole: se tendono al verde, avrete un sottotono giallo; se tendono al blu, avrete un sottotono rosa. Allo stesso modo, se vi donano i gioielli argentati, probabilmente avete un sottotono rosa, mentre se vi donano quelli dorati, il vostro sottotono tende probabilmente al giallo.
In ogni caso, una regola fissa non esiste e provare diversi tipi di fondotinta è sempre la soluzione migliore per capire quale colore ci dona di più.
In genere, i fondotinta più chiari si addicono maggiormente a chi ha un sottotono rosa, mentre le tonalità piú scure sono più adatte a un sottotono giallo. Tuttavia, ovviamente, puó capitare di avere una carnagione molto chiara con un sottotono giallo: per questo, appunto, non esiste alcuna regola fissa, e l’unica cosa da fare è sperimentare per capire se un particolare fondotinta ci doni oppure no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *