Cura delle unghie

La limatura

Possiamo scegliere diverse forme per limare le nostre unghie:

  • Quadrata, forma particolarmente precisa che richiede una particolare cura Dell ‘unghia in quanto tende a mettere in evidenza le imperfezioni
  • Rotonda, adatta soprattutto alle unghie non particolarmente lunghe
  • A punta, ormai un po’ fuori moda, ma ancora adatta per occasioni particolari
  • Quadrata arrotondata, intermedia tra le prime due

Lo smalto

Per quanto riguarda lo smalto, possiamo sbizzarrirci: da un classico trasparente a un deciso rosso Bordeaux, fino a arrivare all ‘intramontabile french manicure. Per quanto riguarda la “tinta unita” se vogliamo avere un aspetto chic e sofisticato possiamo optare per un rosso scuro bordeaux, attenzione peró, in quanto questo smalto tende a Mettere in evidenza le imperfezioni, quindi dobbiamo applicarlo su unghie ben curate, preferibilmente con una limatura quadrata: in questo modo lo smalto ci aiuterà a far assumere alle nostre dita un aspetto piú affusolato. Per questo, questo smalto puó essere applicato anche sulle unghie corte. Se invece preferiamo un colore piú soft, come un rosa cipria o un grigio perlato, è preferibile avere unghie lunghe, mentre la limatura puó essere anche arrotondata. Se abbiamo la fortuna di avere unghie lunghe e sane, l ‘applicazione di un semplice smalto trasparente sarà sufficiente a dare alle nostre mani un aspetto curato e luminoso. Per effettuare la french manicure, che si realizza andando a evidenziare la punta bianca dell’unghia con un apposito smalto, esistono oggi appositi applicatori di precisione, che possiamo trovare anche in altre varianti colorate oltre al classico bianco.

Come trattare le unghie deboli e fragili

Se le nostre unghie sono particolarmente deboli e vogliamo rinforzarle, la prima cosa da fare é tenerle corte per un certo periodo di tempo, in modo da evitare che si spezzino o si sfaldino, il che andrebbe a traumatizzarle maggiormente. Andremo inoltre ad applicare ogni due giorni uno smalto trasparente ad azione rinforzante, che troviamo in tutte le profumerie. Anche alcuni prodotti naturali possono aiutarci: l ‘olio di oliva è utile per nutrire le unghie e ammorbidire le cuticole, mentre il succo di limone ha un azione rinforzante e lucidante.

Ricostruzione unghie in gel

L’applicazione di gel per unghie consente di dare alle unghie un aspetto curato e sano ed ha una durata di circa 3-4 settimane. Se le unghie sono lunghe, andremo semplicemente ad applicare il gel sulla nostra base naturale, mentre se desideriamo allungarle opteremo per l’utilizzo delle tip o delle cartine, che permettono un allungamento con il solo utilizzo del gel, per un risultato sicuramente piú naturale rispetto alle tip. Dopo  3-4 settimane, possiamo procedere con la rimozione del gel oppure, se desideriamo continuare a tenere il gel, effettueremo il cosí detto ritocco, cioè l’ asportazione della parte di gel rovinata e il riempimento con nuovo gel. Possiamo optare per il gel anche se abbiamo il desiderio di far crescere le nostre unghie naturali ma queste ultime sono particolarmente fragili e si spezzano : con il gel, le nostre unghie potranno crescere sotto il prodotto senza rischio di rotture. Occorre peró ricordare che spesso dopo aver rimosso il gel le unghie potranno essere piú deboli, soprattutto a causa della limatura che precede l ‘applicazione del gel, necessaria per rimuovere la parte oleosa Dell’ unghia e garantire quindi la tenuta del prodotto. Dopo la rimozione del gel è quindi necessario applicare appositi prodotti rinforzanti.

Onicofagia

Il termine onicofagia indica la tendenza a mordersi le unghie e le cuticole, ed é un disturbo molto spesso legato a stress e nervosismo. Esistono diversi rimedi contro l’onicofagia, tra cui l ‘applicazione sulle unghie stesse di smalti amari o al peperoncino. Anche la ricostruzione unghie puó essere un valido aiuto per combattere questo problema, ma è importante affidarsi a persone esperte, per evitare spiacevoli complicanze infettive. Inoltre, la ricostruzione, almeno inizialmente, andrà eseguita con le tip, in quanto non abbiamo una base sufficiente per utilizzare le cartine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *